L’importanza dello stretching per chi lavora in ufficio

L’importanza dello stretching per chi lavora in ufficio

Chi lavora in ufficio è costretto a trascorrere lunghe ore davanti al PC o alla scrivania e questa abitudine può influire negativamente sulla postura e sul benessere in generale. Infatti, molto spesso possono comparire dolori a collo, spalle e schiena. Anche per questo motivo è importante praticare con costanza attività fisica, non solo dedicandosi a discipline cardio e di forza, ma includendo nella propria routine di allenamento esercizi di stretching.

Chi lavora ha spesso poco tempo, ma per fortuna esistono metodi efficaci che, grazie a sessioni di allenamento brevi e strutturate ad hoc da professionisti, consentono a tutti di poter fare attività fisica, sia a casa che in ufficio. É il caso  di Wellness&Go, un format ideato da Andrea Tardino, personal trainer, insieme a Edoardo Paolini, avvocato, per promuovere il corporate wellness.

Stretching, perché è importante

Tra le discipline del format Wellness&Go ci sono sia allenamenti cardio, sia di interval training, fino ad arrivare a al Pilates o sessioni di allenamento posturale. Lavorare seduti alla scrivania può compromettere la postura, causare irrigidimenti muscolari, tensioni e dolori.

Lo stretching, infatti, dovrebbe essere sempre inserito nel proprio workout, ma spesso viene sottovalutato. Soprattutto in passato, infatti, si riteneva erroneamente che questa attività potesse far perdere il tono muscolare acquisito.

Come spiega Andra Tardino nel suo articolo “L’importanza dello stretching”, si tratta di una preoccupazione che non ha fondamento e che, anzi, quello che avviene facendo stretching è proprio l’opposto perché la crescita muscolare non c’è se non si raggiunge una buona flessibilità che è anche indispensabile per evitare gli infortuni.

Inoltre, sempre Andrea Tardino spiega che c’è una differenza nello stretching pre-allenamento e quello post-allenamento: nel primo caso bisogna eseguire esercizi dinamici e di riscaldamento,  per arrivare in modo graduale, con movimenti come oscillazioni e molleggi, al limite della propria escursione articolare, mobilizzare le articolazioni e riscaldare i muscoli,  mentre alla fine della sessione di allenamento lo stretching serve a defaticare i muscoli, allungandoli con esercizi statici  da eseguire per almeno 10 minuti, che permettono di ossigenare il muscolo e a drenare le sostanze di scarto. In questo caso, bisognerà raggiungere una posizione di allungamento che non provochi dolore e mantenerla per almeno 20″ respirando profondamente.

Per chi lavora molto tempo seduto alla scrivania, poi, sottolinea Andrea Tardino, fare stretching permette di alleviare i dolori muscolari, recuperare la lunghezza naturale dei muscoli e quindi riequilibrare la postura, oltre che sciogliere eventuali tensioni che si possono accumulare.

Dopo l’attività fisica, inoltre, lo stretching permette di ridurre i dolori muscolari e l’affaticamento causati dall’accumulo di acido lattico, mentre l’allungamento muscolare favorisce anche la circolazione e l’eliminazione di tossine e sostanze di scarto.

Wellness&Go: il format di corporate wellness di Andrea Tardino

Anche in Italia, da qualche anno, si è incominciato a comprendere l’importanza dell’attività fisica per i dipendenti che possono migliorare la propria salute, ma anche mantenere alta la motivazione, incrementare la produttività e alleviare lo stress.  Per le aziende, invece, come dimostra anche uno studio di AdnKronos, i programmi di corporate wellness possono far ottenere un risparmio di circa 1500 euro all’anno per spese mediche.

Wellness&Go, ad esempio, ha avuto molto successo tanto che numerose aziende hanno scelto il programma di esercizi strutturati da Andrea Tardino per i loro dipendenti. I workout  hanno una durata di circa 30 minuti, ideale anche per chi ha poco tempo, possono essere volti a casa o in azienda  prima di andare a lavoro o alla fine dell’orario lavorativo. Ad esempio, dopo l’orario di ufficio, ogni persona rientra presso la propria abitazione e può svolgere i corsi comodamente da casa propria,  magari in compagnia dei propri familiari per rendere il tutto più coinvolgente. Sono presenti diverse discipline e le lezioni possono essere seguite grazie alla piattaforma streaming, anche senza bisogno di attrezzi.

 

Sandra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.